GIORNATE CONTRO LA VIOLENZA | TAROTDRAMMA SULLE DONNE NELLE CARTE

Venerdì 26 | 20,00-22,00 | ONLINE

Avvio delle Giornate con Isabella Bonapace e lo Staff organizzativo. Segue il laboratorio online:

DONNE DI CARNE, DONNE DI CARTA:

REGINE, IMPERATRICI E ALTRE STORIE ARCANE

Con Valeria Bianchi Mian e Wilma Scategni | Tarotdramma® e immaginazione attiva sulle icone femminili nei Tarocchi e negli Arcani Minori. Il link verrà inviato a tutti gli iscritti il giorno prima dell’evento.

Venerdì 26 | dalle ore 21,00 | Via Baltea 3, Torino

AMORE E SOGLIE / COSTRUZIONE DI UN AMORE

Performance finale dei progetti di danza a cura di Gabriella Cerritelli. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria per un massimo di 60 persone. Info e iscrizioni: 3336440758 o info@gabriellacerritelli.it

Sabato 27 alla Casa del Quartiere di Via Morgari 14, Torino

10,30-12,30

KINTSUGI, LA FERITA DANZANTE

Con Annamaria Frammartino | Laboratorio di espressione e movimento per soli 25 partecipanti.

14,00-15,30

DAL FEMMINISMO STORICO AD OGGI, LA CONSAPEVOLEZZA

INDIVIDUALE E RELAZIONALE È CAMBIATA?

Con Isabella Bonapace, Roberto Poggi (coordinatore del Centro d’Ascolto per la prevenzione alla violenza sulle donne della

Associazione Cerchio degli Uomini) e Nunzia Scarlato (counselor e lettrice) | Riflessioni con lettura di testi di riferimento per 25 partecipanti.

16,00-18,00

MASCHILE E FEMMINILE: MITI, SOGNI E REALTÀ

Con Silvia Martinotti e Isabella Bonapace | Workshop di Psicodramma e Mindfulness per 25 partecipanti.

18,30-20,00

FEMMINILI LIBRI

UNA RETE DI FILI COLORATI

di Maria Antonietta Macciocu con Laura Onofri e Albertina Bollati. Golem Edizioni. Interviene M.A. Macciocu in dialogo con Valeria Bianchi Mian.

CARACOLITO HOSTAL

di Agnese Urbano e Celestina Cielo. Neos Edizioni. Intervengono le autrici in dialogo con Susanna Sillano, storica del teatro e dello spettacolo. Con proiezione di fotografie del Nicaragua.

20,30-23,00

IL FILO ROSSO | READING POETICO

A cura di Medicamenta—lingua di donna e altre scritture. Letture poetiche intrecciando parole che curano emerse dall’evento FEMMINILI LIBRI. Con le poete: Sandra Baruzzi, V. B. Mian, Elena Circei, Cetty di Forti, Silvia Rosa, Nunzia Scarlato, Anna Tabbia.

Domenica 28 alla Casa del Quartiere di Via Morgari 14, Torino

10,30-12,00

IL PANE E LE ROSE

“No, non ho il ciclo”: la lotta per la parità di genere attraverso la lingua e l’arte del XX° secolo. Artiste, scrittrici e pensatrici oltre lo stereotipo della visione “al femminile”. Art Brunch con Federica Tammarazio e Margherita Nebbia di Pentesilea. Prenotazione via mail: associazionepentesilea@gmai.com o al 3473120419, entro il 26/11. Euro 13,00.

CONDUTTORI GRUPPI PSICODRAMMA

ISABELLA BONAPACE: Psicologa, Psicoterapeuta, Psicodrammatista, Istruttrice Mindfulness, ideatrice e coordinatrice delle Giornate.

VALERIA BIANCHI MIAN: Psicologa, Psicoterapeuta, Psicodrammatista, Tarotdrammatista, scrittrice.

WILMA SCATEGNI: Psichiatra, Psicoterapeuta, Psicodrammatista, docente di Psicodramma, membro IAGP, Fepto.

ANNAMARIA FRAMMARTINO: Psicologa, Psicoterapeuta, Psicodrammatista.

SILVIA MARTINOTTI: Psicologa, Psicoterapeuta, Psicodrammatista.

ULTIMISSIMI GIORNI PER ISCRIVERSI AL MINI CORSO!

NON DORMIRE! VIENI A SOGNARE CON NOI

Per un buon uso del sogno

con Valeria Bianchi Mian di Tarotdramma

e

Massimiliano Kolosimo di OniroTarologia

a soli

60 euro

3 incontri dedicati alle avventure oniriche!

Ultimi 2 giorni per inviare la tua mail

a thetarotcircus@gmail.com

[anche se non ti ricordi mai i sogni puoi partecipare

ci pensiamo noi

a darti il La].

  1. 9 NOVEMBRE
  2. 16 NOVEMBRE
  3. 23 NOVEMBRE

ORARIO: 21-22,30

DOVE: su Zoom

TI ASPETTIAMO!

SCEGLI IL BENESSERE E LA VIA ARCANA | CORSO 2/3

Iscrizioni aperte anche al Centro Studi Raffaello di Torino per due corsi condotti da me. Cosa vi propongo?

PSICOLOGIA DEI TAROCCHI

L’INTERPRETAZIONE DELLE PERSONALITÀ ATTRAVERSO LA LETTURA DEI TAROCCHI

6 incontri (12 ore) in presenza (DPCM permettendo) oppure online. È prevista la conduzione mista, in presenza per alcuni iscritti e online per altri, a seconda delle esigenze.
L’obiettivo del corso è quello di apprendere la simbologia degli Arcani Maggiori (22 carte) al fine di individuare NUOVE PROSPETTIVE di conoscenza e di coscienza, un percorso entusiasmante da regalare a se stessi/e.
Le carte sono uno strumento di esplorazione del proprio Io, del Sé profondo, del mondo esterno e sono stimolatrici per il benessere quotidiano.

Sarà prevista un’ora di accoglienza in cui verranno spiegati ai discenti il percorso formativo e le regole di gruppo.

Le iscrizioni sono già aperte, non perdere la possibilità di esplorare e affrontare concetti nuovi e profondi che sicuramente ti lasceranno sensazioni più che positive.
Informati sul sito: https://centrostudiraffaello.it/lettura-dei-tarocchi/ o chiama al 011 8176401

ESERCIZI DI BENESSERE

ESERCIZI DI BENESSERE QUOTIDIANO
GESTIRE LO STRESS, COLTIVARE L’AUTOSTIMA, ESSERE SE STESSI

15 lezioni (30 ore) per un allenamento allo star bene.
Sono aperte le iscrizioni.
Sede di svolgimento: Consorzio Raffaello Consulting – Corso Trapani, 25 Torino (To)
N.B.: la sede del corso potrà essere anche virtuale (nel rispetto della normativa anti Covid-19) ed in questo caso allo studente serviranno un PC ed una buona connessione internet.

Il benessere non è altro che un percorso di cura, è coltivare il nostro equilibrio mentale dinamicamente, ed è un modo di essere e fare che richiede l’investimento quotidiano costante di tempo e di spazio dedicato a noi stessi – ma è proprio il tempo dedicato a noi stessi quello che invece tendiamo a evitare, dirigendo le nostre energie in attività effimere, frenetiche, lontane da ciò che davvero desideriamo. Spesso e volentieri non conosciamo i nostri reali desideri, perché non li sappiamo ascoltare. Timorosi di essere giudicati, non osiamo dire di NO alle richieste altrui, non differenziamo le priorità da quel che può essere procrastinato e procediamo ignari di quella dimensione che nella psicologia del profondo viene chiamata ‘anima’ (senza che questo concetto abbia una valenza necessariamente religiosa). Soprattutto in questo periodo storico tendiamo a rilassarci magari davanti allo schermo del telefonino ma non vediamo i nostri bisogni. Eppure, nutrire l’anima è più semplice di quel che crediamo: si può fare in qualsiasi momento. Nel nostro abitare il quotidiano, fare ESERCIZI DI BENESSERE significa imparare a volersi bene giorno dopo giorno, riconoscendo le esigenze e le possibilità di arricchimento che già abbiamo a disposizione. Imparare a riconoscere e a gestire lo stress che ci confonde e spegne la nostra creatività è un presupposto importante per dedicarci al contempo alla cura del ‘giardino interiore’.
Il corso si pone l’obiettivo di accompagnare gli allievi/e sulla strada di una Psicologia Operativa e Viva, utile per lavorare su di sé con le proprie caratteristiche di personalità e con la propria storia di vita. Tecniche e strategie comunicative e di supporto alle Life Skills aiutano i partecipanti a tirare fuori il meglio di sé e, soprattutto, a rendere ‘se stessi’ il proprio strumento d’elezione per una vita più equilibrata e soddisfacente.
Le competenze trasversali sono il bagaglio che già possediamo ma che non abbiamo ancora imparato ad allenare: attraverso esercizi pratici, momenti di Mindfulness e immaginazione attiva, e attraverso l’utilizzo di immagini simboliche e di un diario per l’autoanalisi da compilare insieme, i partecipanti scopriranno che la mattina, il pomeriggio, la sera e la notte sono una palestra per la vita. Condotti da una psicologa psicoterapeuta esperta del mondo olistico, i corsisti potranno imparare a gestire e a trasformare in risorsa ciò che apparentemente sembra un limite.


Si prevede un’ora di accoglienza in cui sarà spiegato ai discenti il percorso formativo, le regole del gruppo classe, il patto formativo, le misure relative alla sicurezza, alla sostenibilità ambientale ed alle pari opportunità e come reperire informazioni.


REQUISITI MINIMI
E’ richiesto uno dei seguenti prerequisiti:
– Qualifica professionale in ambito informatico;
– Qualifica professionale diversa da quella sopraindicata, o diploma di scuola secondaria di primo grado, previo superamento delle prove selettive per l’accertamento dei prerequisiti previsti.
Inoltre:
– Per coloro che sono in possesso di qualifica professionale diversa da quella in ambito informatico è richiesto come prerequisito il possesso di competenze informatiche di base, conoscenze corrispondenti ai moduli “Computer Essential” e “Online Essential” della nuova certificazione ECDL o equivalenti.
– Per coloro che sono in possesso di diploma di licenza di scuola secondaria di primo grado è richiesto inoltre come prerequisito il possesso di capacità logico-matematiche e linguistiche (italiano) di livello base (equivalenti al livello 2- Indagine IALS-ALL).

ENTRAMBI I CORSI PARTIRANNO AL RAGGIUNGIMENTO DI UN NUMERO MINIMO DI ISCRITTI.

Valeria Bianchi Mian

Psicologa, Psicoterapeuta, Psicodrammatista, Tarotdrammatista, Scrittrice.

Star bene!

ISCRIVITI ADESSO PER PARTECIPARE A SETTEMBRE | CORSO 1

IL TAROT-TELLING PERSONALE E PROFESSIONALE IN PSICOLOGIA.
RACCONTI DI CARTE E SCRITTURA CHE CURA

con Valeria Bianchi Mian
Tarotdramma®

Un percorso narrativo che attraversa la creazione di poesie, la stesura di racconti brevi, la narrazione autobiografica e la messa in scena di dialoghi teatrali entrando nel vivo delle immagini degli Arcani Minori (le carte da gioco) e Maggiori (i Tarocchi).

INTRODUZIONE

Così antichi e al contempo attuali, gli Arcani Maggiori sono protagonisti sulla scena del tempo perché raccontano senza sosta la nostra storia, ed è una storia individuale e al contempo collettiva. Ventidue cartoncini colorati conosciuti in tutto il mondo come ‘Tarocchi’ procedono in barba a qualsivoglia giudizio dalle corti del Rinascimento al futuro. Osannati o sviliti, ritenuti portatori di verità assolute o disprezzati, amati alla follia e ricercati oppure perseguitati come strumenti ciarlatani e stregoneschi, nel loro viaggio attraverso i secoli hanno subito alterne vicende e vissuto innumerevoli avventure letterarie ma non si sono mai intimiditi e tantomeno si sono fermati.

Freud giocava regolarmente a Tarocchi, mentre Jung li ha approcciati con lo sguardo del ricercatore, lasciando però che fossero i suoi successori a portare avanti l’intreccio analitico e amplificare le vie che da ogni icona dei Tarocchi portano al Mondo (arcano XXI).

IL CORSO

Valeria Bianchi Mian utilizza le immagini archetipiche dei Tarocchi e degli arcani minori sin dal 2000, lavorando con i gruppi a tutto tondo: terapia, supervisione, formazione. Unisce alla professione di psicoterapeuta e psicodrammatista l’attività ormai consolidata di scrittrice e illustratrice. Valeria ha pubblicato libri di poesia, tra i quali una silloge dedicata proprio alle carte, disegnando lei stessa un mazzo di Arcani Maggiori, fiabe, un romanzo noir, saggi corali di Psicologia e Scienze Umane. È conduttrice di corsi di scrittura-cura e Poetry Therapy, e ha creato il metodo del Tarotdramma®, ovvero l’intersezione di Storytelling e Psicodramma con le carte più antiche e più vive che esistano.

In questo percorso conoscerai le innumerevoli possibilità di Tarot-telling, lo Storytelling con i Tarocchi, attraverso esercizi specifici e tecniche narrative.

NB. PER PARTECIPARE AL CORSO NON OCCORRE ESSERE ESPERTI DI TAROCCHI O CONOSCERLI BENE. POSSIAMO PARTIRE DA ZERO (OVVERO LA CARTA DEL MATTO) E COMINCIARE DAL PRINCIPIO – MA CERTAMENTE LA STRADA CHE TRACCEREMO INSIEME POTREBBE ESSERE FACILITATA DA UNA CULTURA TAROLOGICA DI BASE.

Obiettivi di Apprendimento

Tuffarsi senza remore nelle figure archetipiche che i mazzi di Tarocchi antichi e moderni illustrano

Far parlare le immagini dentro di te e con i partecipanti al tuo gruppo

Stimolare gli altri alla narrazione di storie grazie allo strumento potente e bellissimo che sono i Tarocchi

Trasformare la tua idea in poesia, racconto, dialogo teatrale, narrazione efficace

Riconoscere nella realtà che ti circonda i simboli vivi capaci di raccontare le storie più belle, per affinare la tua capacità di scrittrice/scrittore

Metodologia didattica

Conoscere ‘dall’interno’ le icone chiamate Tarocchi, Lame, Trionfi e le carte da gioco significa fare spazio ai sogni, all’immaginazione, all’arte e, naturalmente, alle narrazioni autobiografiche

Lezioni teoriche

Esercitazioni pratiche con Tarotdramma, Scrittura Cura e Mindfulness

Valeria Bianchi Mian

Psicoterapeuta

Psicologa clinica, Psicoterapeuta Individuale e di Gruppo con formazione in Psicodramma Analitico Individuativo. Milanese d’origine, ha scelto Torino come città in cui vivere e luogo in cui coniugare la scrittura, la poesia e il disegno con il mestiere di psicoterapeuta ad orientamento junghiano. Specializzata in terapia di gruppo, si occupa di supervisioni d’équipe e di formazione per adulti.…

Introduzione al corso

  • La narrazione con le immagini
  • Scrivere come cura di se stessi
  • Scrivere in psicoterapia
  • Le storie hanno sempre un inizio
  • Motti e facezie; gli strumenti operativi del settore
  • I quattro Semi delle carte
  • I quattro Fanti
  • Di madri, di nonne, di figlie
  • Matrilineare plurale
  • Le quattro Regine
  • Di padri, di nonni, di figli
  • Il maschile non è unilaterale
  • I quattro Re
  • L’insostenibile faccenda dell’amore
  • Narrare la passione, scrivere il sesso, descrivere il desiderio e la realizzazione
  • I quattro Cavalieri
  • Fare i conti con se stessi
  • La scrittura quotidiana, l’autobiografia come periplo alla ricerca del tesoro
  • I Semi di Spade
  • Il caso e la scelta in letteratura
  • Il racconto per bambini e l’adultità nelle fiabe per non rinunciare all’elemento creativo
  • L’istinto della scrittrice/dello scrittore
  • L’oro non del volgo e i Semi di Denari
  • Scrivere in noir – tutte le gradazioni della paura
  • Saper mettere il punto – come non soccombere alla fine delle storie
  • Un dialogo impossibile?
  • Luci e ombre nelle sceneggiature e nel dialogo teatrale
  • I Semi di Bastoni
  • E uscirono a riveder… – la scrittura poetica è discesa agli inferi con biglietto di ritorno
  • Il desiderio come inchiostro
  • Il mondo onirico come calderone per cuocere gli gnomi gotici – gli stessi che ispirarono Robert Louis Stevenson tra diavoli nelle bottiglie, Mr Hyde e storie di pirati
  • I semi di Coppe
  • La narrazione si nutre di corpo, anima e spirito
  • Leggere i livelli nelle parole
  • Esperienza di Poetry Slam in gruppo

“E adesso che cosa ci faccio con queste carte?”: l’utilizzo del Tarot-telling in una rosa personale e professionale

ValeriaBianchi Mian

ISCRIZIONI

Registrati al Webinar per 187,00 €

Pagamento diretto sul sito di PSICOLOGIA.IO

COSA ACQUISTI

  • 24 ore di formazione online altamente esperienziale, per apprendere come utilizzare i Tarocchi nella scrittura
  • L’accesso in diretta tramite Zoom, con la possibilità di confrontarsi direttamente con la docente
  • Slide e materiali del corso scaricabili
  • Esercitazioni pratiche
  • Le registrazioni che resteranno a disposizione nella tua area riservata per 12 mesi, che potrai vedere e rivedere ogni volta che vorrai

Ti aspetto.

NOVITÀ A BREVE E LUNGO TERMINE | EVENTI E CORSI 2021/22

In questi giorni, le realtà con le quali collaboro hanno già messo in rete i programmi dei corsi che ho ideato e che partiranno spero a ottobre. È evidente ormai che la mia vocazione ha preso corpo oltre i luoghi e i tempi che avevo abitato fino a qualche anno fa. Conducevo laboratori e incontri nelle palestre e in centri olistici, intrecciando con cura i Tarocchi e le immagini più belle della Storia dell’Arte alla Psicologia, facevo counseling tirando in ballo la strada degli arcani, associavo le icone del caso a sogni e vissuti in psicoterapia individuale, Tarot-drammatizzavo nei gruppi di Psicodramma. Che nel mio ambiente PSI nascesse il rispetto e la stima per questo lavoro però, non era scontato. I miei colleghi e le mie colleghe per lo più amano i giochi immaginali, per esempio Intuiti (carte che nascono dai Tarocchi mascherandoli, ma a me francamente non piacciono, le sento rigide e poco attraenti), Dixit per la fiabazione… MA.
MA.
Ma non i Tarocchi. Perché? Perché il Tarocco, così disprezzato anche nel nome, viene visto nel mondo professionale che vivo io come roba da cartomanti, da persone che imitano noi psicologi, eccetera. Oggi posso dire che questo pregiudizio si sta sgretolando. Finalmente.
Anche un po’ grazie a me e a quelli che lavorano senza timore dello strumento, che è prezioso. Molto prezioso. Non sapete quanto sia prezioso.
Ora.
Avrò.

🐉 Il corso di scrittura, Tarot-telling e terapia poetica a Psicologia.io.

TUTTE LE INFORMAZIONI QUI: https://www.psicologia.io/formazione-online/il-tarot-telling-personale-e-professionale-psicologia

🦋 Il corso di esercizi di benessere con i Tarocchi al Centro Studi Raffaello, con la Mindfulness e con lo studio dei simboli.

TUTTE LE INFORMAZIONI QUI: https://centrostudiraffaello.it/lettura-dei-tarocchi/

🌞 Faremo Tarotdramma anche in un corso del quale non vi posso parlare fino a quando l’editore non aprirà le danze, ma sarà una cosa tempestosa e viva, tirerà in ballo l’Ombra e la scrittura.

🧘🏽‍♀️ Piccoli eventi in piattaforme online – durante l’anno vedrete tutto sul sito.

Nel frattempo, se qualcuno/a tra voi ha voglia di sperimentare il metodo, sappiate che questo sabato alle 14,30 sarò online insieme a Silvana Graziella Ceresa per condurre un laboratorio internazionale nell’evento che vi inserisco nella lista (La Grande Arca).

TUTTE LE INFORMAZIONI QUI (MA AFFRETTATI): https://www.arcapsychodrama.org/

THE TAROT TREE | L’ALBERO DEI TAROCCHI

Rubrica poetica di TAROTDRAMMA.

Inviate le vostre poesie, narrazioni in prosa poetica a tarotdramma@gmail.com.

A settembre, le prime pubblicazioni.

The Tarot Tree

Crescono le carte come foglie
Nascono le arti con le doglie
Sbocciano le dee, mi prendo in moglie
l’Anima e lo Spirito nel Corpo che li accoglie.

#thetarottree #tarotdramma #valeriabianchimian #phlucianoborgna2020 #playingcards #cards #tarotcards #tarotpro #tarotcounseling #tarocchiinterattivi #lalberodeitarocchi

Le carte nella foto sono quelle che ho disegnato io.
Illustrazioni del libro edito da Miraggi nel 2020.

ARCANO DEL SOLE E RESPIRO | VIENI IL 19 GIUGNO (ANCHE ONLINE)!

L’evento è gratuito.

Solo per l’ingresso al PAV è previsto un ticket di 2 euro.
Formula mista, contemporaneamente ONLINE e IN NATURA (in carne e ossa, nel verde, presenti).

Solo per pochi ancora c’è la possibilità di unirsi a noi al PAV di Torino, PAV Parco Arte Vivente.

Per ricevere invece il link dedicato all’incontro ONLINE dovete scrivere a tarotdramma@gmail.com oppure mandare un WhatsApp al 333 2544620.

La scaletta della giornata:

  • ci si trova e ci si connette alle 14,00
  • si comincia con il senso del respiro
  • Isabella Bonapace ci conduce sulla montagna immaginale
  • Angela Sordano ci porta nel bosco incantato
  • Leonardo Seidita ci porta il Sud
  • Annamaria Frammartino ci coinvolge
  • Valeria Bianchi Mian ci fa entrare nella carta numero XIX, l’arcano del Sole
  • Wilma Scategni ci fa incontrare Barbalbero

Riflessioni aperte sul finale – paradosso – con Marianna Massimello

La sera, dalle ore 21,00, spettacolo di Play Back Theatre con Giovanna Ferella e la Compagnia Otto

🌱🌳

L’Io e l’Altro è la Rassegna Nazionale di Psicodramma e Sociodramma che dal 2018 organizzo con Leonardo Seidita (collega palermitano). Mi accompagna a Torino Annamaria Frammartino. Da quest’anno gli eventi nascono dall’interno di Apragip Psicodramma.

THE TAROT CIRCUS | divertirsi un Mondo con i Tarocchi

Vi raccontiamo com’è che andò

Signore e Signori, sentite un po’!

1. 11. 21. = 6.

1. IL CIRCO DEI TAROCCHI (Max “il Magatto” Colosimo)

Ma quanto era bello il Circo? Cioè, da piccolo mi piaceva, ma non è che fosse poi così intrinsecamente divertente. Mi piaceva quell’aura di mistero che circondava il Circo, quel senso di magia ma anche di inquietudine e di paura. Oh, dopo aver visto Elephant Man e Freaks di Tod Browning in giovane età sfido chiunque a guardare il circo con occhi innocenti!

Cosa riconosco, oggi, come elementi magnetici del Circo, aiutato dalle immagini dei Tarocchi? Tralasciando ogni polemica animalista, nel Circo ci vedo la Forza: il contatto con l’animalesco, il mostruoso, il bizzarro, il selvaggio (che è in noi). Poi ci vedo il giocoliere buffone e magico (un misto tra Mago e Bagatto: il Magatto!). Ma soprattutto, visto dall’alto, il Circo è fatto proprio come il Mondo: un anello di spettatori attorno ad un punto di attrazione centrale. Sono tutti e tre Arcani Maggiori numeri uno! E, guarda caso, sono gli stessi Arcani con cui Valeria, Barbara ed io ci siamo identificati nel proporre questo Tarot Circus!

Nell’ambito di questo evento taro-circense, ognuno di noi ha proposto attività di giocoleria tarologica. I (quasi 22) partecipanti sono divenuti parte integrante dello spettacolo, con esercizi guidati di creatività e di immaginazione. Personalmente, indossando i panni del “Magatto”, munito di due bei baffoni virtuali, ho proposto alcuni quiz basati sull’associazione tra canzoni, poemi, racconti ed Arcani Maggiori.

Erano mesi che non mi divertivo così durante il sabato sera, anche in veste di partecipante alle attività proposte da Barbara e Valeria. 

Cirque du Soleil, fatti da parte: 

è arrivato in città (vabbè, su Zoom) il Tarot Circus!

11. “TI REGALO UNA FRASE” – TAROT CIRCUS (Barbara Malaisi)

Lavorare, o, meglio, giocare con i Tarocchi insieme a un gruppo eterogeneo di persone che non si conoscono tra loro è un’esperienza incredibilmente arricchente e decisamente illuminante sul meccanismo di funzionamento di questo potente strumento simbolico.

Nello specifico, il gioco che ho ideato per il Tarot Circus consiste nell’estrarre ciascuno due carte dal mazzo degli Arcani Maggiori e immaginare, attraverso la frase tarologica che si riesce a farne scaturire, di dare un consiglio a qualcuno che non si conosce. Mancando, in tal modo, il riferimento a una persona e a un contesto specifici, l’osservatore è spinto a considerare gli aspetti più generali – potremmo addirittura dire archetipici – delle lame estratte, la cui lettura dovrà necessariamente essere la più aperta e neutrale possibile, in modo da adattarsi alle più disparate biografie personali. Nella fase successiva, la frase – che, in fin dei conti, è un pezzettino di sé e della propria visione del mondo – viene “donata” a colui o colei che, in maniera del tutto casuale, si trova vicino a chi l’ha scritta. Il o la ricevente ringrazia e, a sua volta, dona la propria frase al vicino, finché l’ultimo partecipante non torna al primo e il cerchio si chiude. 

Ciò che si può dire è che ciascun giocatore, attraverso questo meccanismo, diviene parte di un microuniverso temporaneo in cui le sue parole e le sue intuizioni divengono messaggere di spunti di riflessione sia per il gruppo in generale, sia per qualcuno in particolare: il fatto che praticamente tutti, singolarmente presi, sentano risuonare dentro di sé le parole dell’estraneo che gliele offre non deve stupire o far pensare a qualche sorta di strana magia. Sono proprio il modo in cui si è spinti a formulare la frase, nonché il ricchissimo e polisemico strumentario simbolico e archetipico dei Tarocchi, a condurre all’elaborazione di riflessioni capaci di adattarsi alle più varie situazioni umane. 

Il Tarot, per dirla con Calvino, è una “macchina narrativa” che ci consente di riflettere su noi stessi, specchiandoci nelle acque del simbolo e dell’archetipo.

21. DOM-AZIONI, EQUILIBRISMI E RIMESCOLAMENTI (di Valeria Bianchi Mian)

“Un trio incredibile!” scrive E.: “Siete fantastici!”. “Serata meravigliosa” incalza M., e ancora il web s’illumina di applausi. Battito di mani per l’energia vitale dei Tarocchi, mica per noi. Noi li diciamo con la maiuscola, i Tarocchi, perché son strumenti che amiamo e stimiamo. Arcane armi e arti, arnesi di carta che individualmente coviamo, bagatelle che coltiviamo nello spazio professionale, artefici circensi che siamo, i Tarocchi noi li andiamo a intrecciare in un progetto che nasce un po’ per caso e un po’ per a-casualità. La sincronicità junghiana è galeotta: ci ha fatti incontrare qua e là dentro i social, così che ci si è scelti. Grazie al Kairos! – che non è una parolaccia. Ci piace scherzare, è vero. Amiamo giocare. Il gioco per me, psicodrammatista, è un po’ come il pane quotidiano. “Giochiamo una scena”, siamo soliti proporre ai partecipanti nei gruppi. Giochiamo un gioco serio e leggero, mettiamo in atto quella cosa infuocata e aerea che vibra nello spazio potenziale tra l’Io e il Tu, luogo che Donald Winnicott ha descritto meglio di tutti, quel dove e quel quando che si fa soglia e coraggio di andare oltre. Il gioco nasce quando abbandoniamo l’abbraccio di mammà per andare a conoscere il Mondo, e allora un po’ questo gioco si fa cultura, o almeno così ci dice lo storico olandese Johan Huizinga. Siamo donne e uomini ludici, produttori di senso, creatori di significati che possiamo usare, ed è un bere e mangiare conoscenza simbolica alla tavola dei Tarocchi per imparare qualcosa di noi nel cerchio del Circo. Possiamo meravigliarci! Non mi stancherò mai di fare il verso ad Aristotele: dalla meraviglia nasce il pensiero, prende il La la coscienza, spunta la riflessione e si fa la filosofia. Meravigliarsi perché c’è stupore nel divertimento è una cosa bella: “Mi sono divertita molto e ho anche pensato molto” confessa una nostra amica partecipante: “Rifatelo! L’Imperatrice lo desidera.”

Il Tarotramma, nello specifico, è un insieme di tecniche nel mio programma. Ne ho presa su una, manciata ideativa, spolverata di metodo, e ho avviato il gioco degli “Arcani Viventi”. Uno dei miei classici: diventa il tuo Tarot preferito, come se fossi un/una giovane cortese oppure avventore della taverna più pericolosa di Marsiglia – o di Zoom. Diventare arcani, indossare un ruolo transitorio con l’improvvisazione teatrale. Con l’intuizione cerco di cogliere quale arcano approfondire, se non ho molto tempo mi limito a uno solo, senza doppiaggi e cambi di ruolo – in questo caso l’Imperatrice sembrava non avere ancora abbastanza potere decisionale e ho infierito un po’ sulla sua leadership, invitando il gruppo ad alzare la voce. Han colto la palla al balzo in un tripudio di leggi emanate lì per lì: “Sono l’Imperatrice e voglio…”.

Ehi, lo sapete che la somma dei nostri tre personaggi conduttori fa sei? Uno più undici più ventuno: non a caso, non a-causale, ma guarda un po’ c’è il Magatto Max nella locandina del Tarot Circus, in mezzo alla Malaisi e a me che lo teniam d’occhio. Cosa combineremo insieme?

Scrivici a thetarotcircus@gmail.com!

BIANCHI MIAN – WWW.TAROTDRAMMA.COM

COLOSIMO – WWW.ONIROTAROLOGIA.COM

MALAISI – BARBARAMALAISIAUTRICE.ALTERVISTA.ORG 

PER/CORSI DI GRUPPO | LE ULTIME PROPOSTE ONLINE E IN PRESENZA

UNO – CONSORZIO RAFFAELLO CONSULTING

LA COMUNICAZIONE EFFICACE E LA PNL 

Durata corso: 40 ore

Quota privata (a carico dell’allievo): 250,00 € + IVA

Iscrizioni: sono aperte le iscrizioni

Sede di svolgimento: Consorzio Raffaello Consulting – Corso Trapani, 25 Torino (To)
N.B.: la sede del corso potrà essere anche virtuale (nel rispetto della normativa anti Covid-19) ed in questo caso allo studente serviranno un PC ed una buona connessione internet.

Altre info: 011/195.03.250

OBIETTIVO DEL CORSO

La comunicazione in azienda è da sempre un terreno minato, infatti sempre più spesso i problemi lavorativi riguardano la sfera di comunicazione tra capo e collaboratori, tra i colleghi e nel rapporto con i clienti.
Il corso si pone l’obiettivo di far ragionare gli allievi/e sulle proprie tecniche e strategie comunicative aiutando i partecipanti a tirare fuori il meglio di sé.
Obiettivo del percorso é inoltre di  far conoscere e sperimentare  fin da subito agli allievi le potenzialità della PNL per comunicare meglio con se stessi e con gli altri: aumentare le proprie capacità percettive, saper leggere la comunicazione non verbale e para-verbale, riuscire a sintonizzarsi anche sulle persone che si sentono più distanti, imparare a gestire facilmente lo stato d’animo e acquisire un potente strumento linguistico che permetta di fare domande che possono agevolare l’interazione.
Il corso mira, tramite la ricreazione artificiale di situazioni reali, che verranno filmate e riviste, a dare maggiore sicurezza e consapevolezza nella gestione delle comunicazioni sia di tipo professionale sia personale.
Si prevede un’ora di accoglienza in cui sarà spiegato ai discenti il percorso formativo, le regole del gruppo classe, il patto formativo, le misure relative alla sicurezza, alla sostenibilità ambientale ed alle pari opportunità e come reperire informazioni.

Nel ruolo di CONDUTTRICE di questo PER/CORSO troverai la sottoscritta.

VALERIA BIANCHI MIAN – PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA PSICODRAMMATISTA TAROTDRAMMATISTA COACH IN SOFT SKILLS COUNSELOR PSI SCRITTRICE.

PRESSO LA SEDE DEL CONSORZIO STA PER PARTIRE UN SECONDO CORSO CONDOTTO DA ME SUL TEMA: CRESCITA PERSONALE E TAROTDRAMMA CON ELEMENTI DI PSICOGENEALOGIA.

°

DUE – PSICOLOGIA.IO

STORIE ARCANE. LA PRATICA IMMAGINALE E NARRATIVA CON I TAROCCHI; STRUMENTO ANTICO A SUPPORTO DELLE SOFT SKILLS

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

https://www.psicologia.io/formazione-online/storie-arcane-la-pratica-immaginale-e-narrativa-con-i-tarocchi-strumento-antico

SOLD OUT – CORSO INIZIATO – SI RIPARTE NEL MESE DI APRILE

°

TRE – POESIA PRESENTE, LA SCUOLA DI POETRY THERAPY DI MONZA (IN PRESENZA E ONLINE)

TAROCCHI POETICI CON VALERIA BIANCHI MIAN E SILVIA ROSA

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

TI ASPETTO ❤

VALERIA BIANCHI MIAN